l’autentica novita’ in FLI

La autentica novita’ del progetto FLI e’ proprio nella concezione della partecipazione: risorse inedite della societa’ civile che non si sono mai avvicinate alla politica perche’ orfane di un faro di riferimento.

A differenza dell’impostazione sull’Uomo-Partito, espressione del grande carisma di Berlusconi, FLI e’ concepito come la palingenesi del PDL cosi’ come lo avevamo inteso al momento dell’adesione, ma non dei suoi principi ispiratori. Si rinasce allo stato primitivo di quell’avventura, affidandosi alle forze di rinnovamento ancora grezze ma naturali in barba ai capricci di qualcuno sull’organigramma. La defezioni nell’immediato sono il sintomo tipico del rigeneramento; chi va via oggi, obbedendo alla legge dell’opportunismo spiccio, non e’ capace di immaginare il Futuro piu’ gratificante che verra’.

 

L’apertura completa e’ rivolta innanzitutto agli orfani dell’elettorato, e si estende a chiunque senta il bisogno di realizzare un’organizzazione sociale disciplinata, omogenea, aggregativa, giusta negli intenti come nei comportamenti.

 

FLI vuole assicurare lo sviluppo del Pensiero sul nuovo corso, dando spazio a tutti gli slanci spontanei di chi vuole contribuire con idee e proposte tramite il portale “FLI live” e con le sedi che si stanno moltiplicando rapidamente in tutta Italia. Questa sorgente di eterogeneita’ culturale, sara’ la linfa di cui FLI si nutrira’. Mens sana in corpore sano. E’ li’ la novita’: il Partito-Organismo vivente.

 

E’ un embrione adesso. Ma nel suo patrimonio genetico spiccano le caratteristiche dominanti di valori mai dispersi, quelli della Destra vera, che concepisce la societa’ come dimensione esaltante e mobilizzatrice delle coscienze, per muoversi all’unisono, disprezzando questa anarchia di fatto che si e’ rivelata la democrazia italiana degli ultimi decenni.

 

L’ambizione piu’ alta e’ quella di proporre una democrazia dell’alternanza capace di coniugare visioni diverse con l’esigenza di costruire tutti insieme, sulla base di regole condivise, un modello sociale radicalmente innovativo. Una struttura gerarchica certa ma che non soffochi mai l’individuo. Dove la competizione politica non sia una guerra di sopraffazione ma una sfida intellettuale sul terreno di un dibattito rispettoso, lealmente mirato alla composizione degli interessi contrastanti per definire onestamente l’interesse nazionale. Questo e’ il significato di un virtuale ‘terzo polo’ che si identifica nella volonta’ trasversale di realizzare questo sostanziale cambiamento.

 

L’unica punta di delusione che ho riscontrato serpeggiare nell’Assemblea Congressuale e’ espressione dell’impazienza di vedere finalmente Fini condurre in prima persona questo movimento

 

Si e’ vero, c’e’ molta strada da fare, ma la soddisfazione che ne scaturira’ ad ogni piccola conquista sara’ la piu’ appagante possibile.

 

 

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...