Hitchcock

Divertente e istruttivo vedere una delle ultime interviste fatte al Director per eccellenza, Alfred Hitchcock, http://filmmakeriq.com/2012/09/every-alfred-hitchcock-interview-available-online, ci ho pescato dentro la battuta ‘blasfema’ citata da una rivista satirica francese che introduce un argomento ancora piu’ coinvolgente. Dopo aver descritto mirabilmente la sofferenza del Cristo in croce la suspence e’ tutta sulla figura del Padre che dall’alto dei cieli si sporge e gli dice: “there you see, I told you not to go down there”… la’ per la’ rabbrividisci un po’, poi ti dici fortuna che nel nostro mondo possiamo ancora ironizzare, immagina se la montagna fosse franata su Maometto! ah pare che abbiano ‘finalmente’ arrestato il regista di quel film che ridicolizza il Profeta e che ha causato una rivolta e l’assassinio dell’Ambasciatore americano  e tre funzionari in Libia.  

Cosa pensava veramente Hitchcock dell’elemento religione e l’influenza che ha nella vita della gente? “Quel genere di training ti da una limpidezza della mente, da una ragione al potere. Non ce se ne rende conto da bambini mentre si e’ formati ma e’ cio’ che avviene.” e insiste con le battute per esorcizzare quel potere citando un candidato alle politiche USA del 72: “there is nothing wrong with the gesuits that a good inquisition would not cure”. Viene solo da pensare la violenza emotiva e psicologica di massa in fondo chi l’ha inventata? ..il diavolo?

Ma non basta. La ragione per la quale siamo attratti dalle notizie di violenza e discriminazione sui media e’ che mentre quando si passano buone notizie non ci sono molte persone che hanno poi voglia di emulare quel comportamento, quando si tratta di notizie terrificanti abbiamo invece un’immediato senso di appagamento: il comparare alle nostre brutte situazioni chi ne affronta una peggiore ci da sollievo che non sia toccata proprio a noi quella. L’effetto di rimando e’ di sentirsi al sicuro: il ‘fato’ ha colpito altrove risparmiera’ me. 

Ma questo martellamento di cattive notizie non ci ha complicato la vita? secondo Hitchcock, i problemi del mondo sono stati accentuati dai mass media: “communication is the reason why people get disturbed”. E’ molto piu’ facile che cio’ che venga emulato dal comportamento visto su un mass media sia un atto criminale. Dal suo film “foreign correspondent’ qualcuno copio’ il modo di assassinare un politico: un falso cameraman ha usato la macchina  da presa per camuffare una pistola e ha ammazzato un politico a Teheran a due anni dall’uscita del film. Da noi dilagano piuttosto i modelli Scilipoti e Fiorito.

Niente pero’ come i social networks rovinano le personalita’ e la capacita’ di relazionarsi tra individui. Internet puo’ davvero causare disturbi se non e’ sensibilmente controbilanciato da relazioni reali quotidiane.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...