Dracma o non dracma… by Federica Polegri on Thursday, 12 May 2011 at 01:27

Il processo di integrazione europea e’ nato da una necessita’ ‘negativa’ e cioe’ NON ripetere piu’ la guerra fratricida. Si sono dunque costruiti dei legami per forzare la collaborazione tra gli Stati Membri partendo da cio’ che piu’ attrae gli esseri umani: affari e finanza. Cominciando dalle materie prime presupposto delle guerre di allora, carbone ed acciaio, fino ad arrivare ad una moneta unica passando per il mercato comune di tutti gli altri beni e servizi.

Questa impostazione originaria, l’unica possibile tra Stati fino al giorno prima in guerra, ha generato una serie di distorsioni imprevedibili.

Senza potere politico ed equilibrio di poteri, non c’e’ controllo efficace e coercitivo. Infatti sono stati presentati bilanci fasulli. Mentre essersi strettamente legati in una moneta unica obbliga ora ad assorbire la perdita, non tanto per i soldi spesi finora nel salvataggio ma per quelli che costerebbe a tutti se la solidita’ della moneta europea perdesse credibilita’.

Ma esiste il vizio alle fondamenta.

Occorre farsi coraggio e affrontare la realta’. Si deve compiere un passo avanti nell’integrazione cosa che obblighera’ il governo ellenico a fare la propria scelta: o obbedisce alle nuove regole per tutti o esce. L’unico caso di autoespulsione che non pregiudicherebbe il valore dell’euro come moneta di riserva, che e’ cio’ che interessa ai mercati.

la soluzione tecnica apparira’ immediatamente ovvia nel momento in cui si pensa dunque al problema in un’altra prospettiva: quale Europa vogliamo? quali sono le priorita’ di lungo termine? come definiremo la nostra identita’?

E data la pressione presto insostenibile di flussi migratori, sara’ necessario anche per questioni di economia reale e non solo finanziaria

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...