LA VIOLENZA SULLE DONNE?

Sembra diventato un argomento di moda ormai. Non che parlare di orrori aiuti a cambiare la situazione, sono azioni concrete e mirate e fini ben precisi che determinano qualche evoluzione verso una societa’ civile e equa. Ma chi prende le decisioni in merito?  

Gli stessi che hanno il loro punto di vista, l’unica interpretazione ammessa. Cosi’ al massimo vieni promossa a donna con le palle, o tosta, o che pensa come un uomo. Per un carattere fermo deciso e con una propria opinione originale che possiede un tale valore da avere una sua forza di farsi ascoltare.

E’ sufficiente? nemmeno per sogno. Non e’ del pensiero che se ne frega niente nessuno, la condizione sine qua non e’ la spendibilita’ sessuale. Sembra ridicolo perfino supporlo eppure siamo animali prima di ogni altra presunzione di esseri superiori perche’ pensanti.

E tanto piu’ bestie quando non sappiamo elevare le nostre emozioni, dominare noi stessi, gli impulsi piu’ bassi quando siamo affetti da rabbia infantile per non ottenere cio’ che vogliamo nel momento in cui lo vogliamo nel modo in cui lo vogliamo. C’e’ chi si scatena e c’e’ chi aspetta gelidamente una vendetta macabra gustandosi ogni suo aspetto. Il sadismo della crudelta’ pura, quella che articola e programma le sevizie, che ti fa credere che il peggio sia passato solo per sgretolare piu’ efficacemente la tua speranza. Sono professionisti questi. Gli stessi che agiscono in larga scala sulla popolazione. Le donne servono a addolcire nei momenti richiesti e poi svanire nel nulla, nessuna seccatura e nessuna interazione. 

Cosa succede pero’ alla popolazione intera? sostantivo femminile singolare, si ma che rappresenta una ricchezza di  espressioni che resiste naturalmente alla costituizione di un modello unico, un’unita’ tipo. La gestione delle risorse umane e’ ancora piu’ sofisticata. Perche’ si ha la patina della legittimita’ a giustificare ogni manovra. E si ha la possibilita’ di creare falsi attentati per stringere il cappio intorno al collo della popolazione intera stessa. E’ questo che mi lascia permessa, perche’ stanno aumentando queste ‘azioni dimostrative’ di possibili pazzi o pseudo terroristi? come l’ultimo con le finte pistole/petardi a Cannes o un paio di disperati che avranno le attenuanti del caso e dello scopo. Ne seguiranno altri e poi una stretta alla liberta’ di comunicazione su internet e di nuovo disordini e maggiori controlli, leggi eccezionali e preventive. Grande sconquasso prima dell’istaurazione del nuovo ordine. 

Cassandra non l’ascolta mai nessuno perche’ quando si guarda al presente lo si fa con gli occhi della normalita’ passata non con quelli della potenziale catastrofe. Chi mai vuole avere a che fare con uno scenario simile? nemmeno di fronte all’evidenza piu’ sfacciata qualcuno saprebbe cosa fare. Non sono nemmeno sicura che Grillo sia genuino e al riparo o estraneo a questo meccanismo trasformativo. La cosa curiosa e’ che molti degli stessi fautori sono assolutamente in buona fede e moralmente molto motivati. Ragionando per grandi numeri e’ una soluzione o una destinazione auspicabile, potiamo rami secchi, selezioniamo i migliori e andiamo avanti. E’ il sentiero piu’ spontaneo per chi si impegna davvero ad ottenere i massimi risultati. E’ una legge naturale anche se spesso applicarla causa errori madornali. Ne ho fatto uno in merito anche io. Essere distanti dagli umani coinvolti nella nostra proposta radicale rende facile l’immaginazione perversa. Ma non siamo mai abbastanza distanti da poter ripararci dalle conseguenze. Tornano a cercarci. Sempre.

Le donne non subiscono piu’ violenza dei bambini e di tutti coloro che non possono difendersi. Parlare di una forma di violenza piuttosto che altra e’ solo speculare sui provvedimenti da prendere. La realta’ e’ che questo modo di vivere e’ basato sulla violenza e la paura. Me lo disse pochi anni fa un’amica giornalista alla quale hanno ammazzato l’unico figlio mettendo su un incidente automobilistico. E’ una guerra spietata e viene filtrata dall’informazione divulgata in modo da rassicurarci che e’ tutta una coincidenza. Non so cosa consigliarvi davvero. A volte l’unica soluzione possibile e’ la piu’ spaventosa. Sono in troppi gia’ armati, in via preventiva. E non sono necessariamente i migliori.

 

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...