The Archibald Prize at the Art Gallery of New South Wales

Finalmente sono andata a vedere il vincitore dell’Archibald Prize per il ritratto di un personaggio noto nella cultura australiana, nell’arte, letteratura, scienza, politica dipinto da un’artista residente in Australia !

Viene bandito ogni anno un concorso e tale premio e’ affiancato dal Wynnie (migliore quadro di un panorama australiano o scultura figurata), dal Sulman (murali, miglior soggetto o genere) e da altri premi: come quello conferito dai facchini che si occupano di tutte le opere che vengono sottomesse a giudizio e quello deciso dal pubblico. Poi premi di altri sponsor, tra i quali Bulgari.

Esplosione di colore e tecniche innovative di alcuni dipinti a fronte di altri di un triste e depresso sconsolante, per un contrasto davvero marcato! qualche tratto di eccelsa originalita’ e intensita’ espressiva, decisamente stimolante dal punto di vista creativo per tanta gente che non si e’ limitata a cercare l’amico ritratto o il personaggio famoso a caccia di conferme di popolarita’.

La quarantenne vincitrice di quest’anno, Del Kathryn Barton, ha ritratto l’attore Hugo Weaving, assicurandosi la seconda vittoria (2007) dopo anche numerose nomination come finalista negli anni precedenti. Ha studiato ed insegnato all’Universita’ del New South Wales. Stile vibrante, e aggiungerei stravagante, racchiude la tendenza contemporanea del design e illustrazione australiana nell’expertise tecnica, di una solidissima preparazione del disegno e grafica. Diventata famosa come artista ‘porno’ per la sua costante dedizione a dettagli dell’organo sessuale femminile associato a esempi tratti dalla fauna australiana, in particolare uccelli e gli importati conigli, ha sempre rivendicato la sua visione della presenza spirituale che risiede nel mondo naturale e dell’effetto che esercita sull’esistenza psicologica e metafisica del genere umano. Diventata mamma, la sua creativita’ si e’ trasformata, affascinata dal mondo infantile preso dall’immaginazione sconfinata ed innocente che e’ allo stesso tempo portatrice di una saggezza e conoscenza profonda delle leggi della natura. Per lei come artista, la sfida e’ nel rappresentare la fluidita’ tra il reale e l’immaginario, ed e’ una bella impresa per una giovane donna che vive a Sydney, citta’ molto esposta alla natura ma pur sempre piena di tratti metropolitani .

Il bellissimo Vincent Fantauzzo di Melbourne ha ritratto la sua dolce meta’ la bionda attrice Asher Keddie vincendo il premio del pubblico. Una specie di gigantografia di un close up  dello sguardo innamorato di lei che difficilmente lascia all’astratto la sua interpretazione che pare marcata da una vocazione di fotografo delle dive.

Elegante quello di Mathew Lynn che ritrae la scrittrice Tara Moss, scelto per vincere il premio dei facchini chiamato Packing Room Prize, che devono averlo proprio amato considerata la grandezza naturale di questa bellissima e geniale autrice di best sellers del genere investigativo nonche’ conduttrice di programmi televisivi.

Mi e’ piaciuto molto quello di Sally Ryan della dottoressa Catherine Hamlin, stile tradizionalista realista perche’ non poteva ritrarla altrimenti. Questa splendida 89enne e’ un’ostetrica che dal 1959 e’ in Etiopia con il marito, dove ha fondato il Addis Ababa Fistula Hospital per occuparsi di complicazioni da parto. Ancora oggi e’ attivissima ed opera ogni giovedi mattina!

Imants Tillers si e’ aggiudicato per il secondo anno consecutivo il Wynne Prize con un omaggio al pittore aborigeno Albert ‘Namatjira’ leggendario acquarellista del Centro Australia i cui dipinti avevano un effetto taumaturgico per guarire dalla violenza dell’anima del popolo aborigeno e sono stati precursori del movimento artistico Papunya Tula che emerse all’inizio degli anni 70 e che favori’ la fioritura dell’arte contemporanea nelle sue numerosissime forme attuali.

Victoria Reichelt ha vinto il Sulman Prize con un quadro “After (books)” che non saprei come definire, un daino in una stanza piena di libri  che serve a far riflettere sulla trasformazione degli spazi delle biblioteche  mentre si adattano alle nuove tecnologie, cosi’ come gli animali vagano nella foresta, noi ci ritroveremo spersi come loro in una biblioteca…. ok, se lo dice lei!

Quest’anno si e’ tenuto per la prima volta un nuovo premio: il Young Archie per la categoria degli artisti in eta’ scolastica, una fantastica novita’ di cui si sentiva il bisogno e la pressione da tempo. Le categorie sono 5-8 anni, vinta da Liam Williamson 7 anni per il ritratto del papa’ Marty sul divano. Quella dei 9-12anni, vinta da Archibald Hyles, 10,di suo papa’ Richard, poi i 13-15 anni vinta da Max Fontaine, 13,  della sorellina e infine per i 16-18, Angela Yang, 17, ha ritratto il vicino di casa Frank.

Ma la parte piu’ divertente e’ adesso andare a vedere il Salon des refusés, dedicato alle opere degli artisti che non sono riusciti a passare la selezione dell’Archibald Prize. Dal 1992 esiste una seconda galleria, la S.H. Ervin Gallery, proprio per l’esposizione di questi quadri spesso di altissima qualita’.

E’ un avvenimento mondano di grande richiamo, qui in Australia, l’arte non conosce certamente un apprezzamento come quello europeo, ma viene sicuramente molto strombazzata pur di farla attecchire nella cultura dell’australiano moderno… tanta destrezza grafica e voglia di trasgressione, ma non si puo’ pensare una profondita’ che sola puo’ entrare nell’anima degli artisti che in Italia trovano un pezzo meraviglioso ad ogni passo. Uno dei premi e’ proprio quello di andare a fare il Gran Tour per scoprire le bellezze dell’arte passata in Europa… ma saranno sempre stili molto diversi!

 

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...