Gli italiani nel mondo. Un vecchio amore: Cicero

Anni fa quando militavo in Alleanza Nazionale come Presidente del Circolo di Sydney, suggerii al mio capo di allora l’opportunita’ di creare un gruppo piu’ coordinato rispetto al giro di emails che ci scambiavamo in Cc, da tutte le parti del mondo, dove dibattevamo le questione degli italiani a l’estero.  Pochi giorni dopo, coincidenzialmente, Max Bono da Bahia creo’ il gruppo Cicero su Yahoo. Mi offri’ di fare la coordinatrice per l’Australia. Gia’ intervenivo regolarmente e vista la guerra che si scateno’ immediatamente sulle posizioni, statuto e controllo effettivo tra i soliti galletti preferii continuare su basi volontarie senza titoli. Li ritenevo superflui, se il bene e scopo era quello di contribuire con delle proposte per difendere gli interessi degli italiani nel mondo bastava l’impegno personale, tanto le basi volontarie erano sia con sia senza titolo. Ricordo il Prof Giovanni Monte, poliglotta residente in Giappone, Roberto Marchesi, tra i primi a duellare con Max. Del prof Monte si perse ogni traccia dopo che pubblico’ una email dove esplose in insulti contro quei criminali insinuatisi nella politica italiana augurando loro e i loro discendenti la morte peggiore. Non era raggiungibile piu nemmeno al suo indirizzo di posta elettronica. Fatto sta che del Prof Monte non si e’ saputo più nulla.

A me e’ successo qualcosa di simile, “tutto in una notte”, 3 anni e mezzo fa, per una questioni diverse -come rivendicare un’autonomia decisionale di donna – e in un contesto personale esterno al gruppo. Cancellati centinaia di contatti su FB spariti gli articoli scritti fin ad allora, non si trovava piu’ nulla di me in rete e mi ritrovai espulsa anche da Cicero. Tale gruppo era nato come luogo virtuale aperto a tutti coloro che, risiedendo all’estero, volessero trovare risonanza  risolutoria ai problemi e alle questioni che nascevano nei paesi ospitanti, e soprattutto portare le diverse esperienze maturate all’estero a contribuire con idee e proposte alla rigenerazione della politica italiana. Un moderatore ‘supremo’ e altri per territorio, varie materie da trattare organicamente e lo sbandieramento dell’apertura a tutti senza distinzione di fede ideologica, per poter aspirare ad una effettiva rappresentanza della Circoscrizione estero. Dopo 3 anni di assenza chiesi di nuovo l’iscrizione al gruppo, concessa, ma ebbi la sensazione che fosse fittizia, in quanto non era piu’ come un tempo dove arrivavano ogni giorno i dibattiti direttamente nella casella di posta elettronica. Non ci feci troppo caso, dopo una rapida occhiata, il paio di dibattiti correnti che mi apparivano  non mi sembravano piu’ discussioni proficue o sufficientemente stimolanti. Poi il cambio di email e la nuova richiesta di iscrizione, sollecitata dalla curiosita’ per i posts del ‘coordinatore mondiale, che avevano cominciato ad apparire sulla mia bacheca di FB. Stavolta e’ finita diversamente: “Hello, Your request to join the cicero22 group was not approved.The moderator of each Yahoo! group chooses whether to restrict membership in the group. Moderators who choose to restrict membership also choose whom to admit. Please note that this decision is final and that Yahoo Gruppi does not control group membership.” cerco il link sui miei bookmarks e la Apple mi fa apparire un messaggio:

“Safari can’t verify the identity of the website “it.dir.groups.yahoo.com” the certificate for this website is invalid. You might be connecting to a website that is pretending to be””it.dir.groups.yahoo.com”, which could put your confidencial information at risk. Would you like to connect to the website anyway?” (la foto originale del video (screenshot) di questo messaggio l’ho pubblicata su FB perche’ non c’e’ verso che appaia dopo la pubblicazione, anche lo screeshot delle impostazioni del website al quale sono ridiretta sono sparite nella fase della pubblicazione di questo post)

Beh e’ sicuramente un gruppo ristretto, e ne avranno le proprie ragioni, che rispetto ma che mi fanno sorridere al pensiero che sembra diventata una setta! poco oltre 2200 iscritti, alcuni dei quali rappresentano associazioni (qualche capopopolo di grande autorevolezza e molte associazioni esistenti solo sulla carta), su oltre 4 milioni di italiani iscritti all’anagrafe dei residenti all’estero il cui 95% manco sa cosa sia il CGIE e un buon 70% non ha molto probabilmente nemmeno mai visto il contenuto della busta elettorale, secondo il suo Coordinatore Mondiale lo rendono interlocutore naturale del Premier Renzi per richiedere a gran voce la nomina di un vice ministro per gli italiani nel mondo. In sé l’idea di un tale vice ministro, da riesumare dopo che era stato soppresso finita l’era Tremaglia, e’ sicuramente positiva e necessaria se non indispensabile. E probabilmente meglio Cicero di nessuna forma di organizzazione. Se pero’ Cicero e’ una struttura chiusa, perde – a mio avviso- la sua legittimità di rappresentanza degli italiani all’estero in senso lato e pertanto la votazione online da parte di tale gruppo della candidatura a vice ministro dello stesso Max Bono alias Massimo Bonomi risulta un po’ fiacca. Forse e’ per questo che alla fine Renzi ha deciso che il suo governo poteva fare a meno di tale ruolo istituzionale? Non sappiamo la motivazione del novello Premier per trascurare la grande risorsa degli italiani del mondo. Non ci resta che sperare che Cicero possa crescere ed aprirsi, maturando una struttura che non gravi solo sulle spalle del Coordinatore Mondiale (e di quelli Regionali) – che va sottolineato agisce encomiabilmente su basi volontarie, cosa che comporta un grande impegno di tempo ed energie, oltre che finanziario, viste le spese di viaggio per i vari incontri con le comunità italiane nel mondo –  ma che possa contare su un riconoscimento concreto anche da parte del Governo nazionale che aiuti i membri di Cicero ad evolvere in una rappresentanza efficace, fluida, rinnovatrice e benefica per tutti gli italiani.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...